Tetti Ventilati

Perché un Tetto Ventilato?

Negli ultimi anni il tetto ventilato è diventato il sistema costruttivo più diffuso e requisito base per una corretta progettazione architettonica sia nell'edilizia tradizionale che per l'edilizia in legno. La composizione tipica di un tetto in legno ventilato può essere suddivisa in:

  • Struttura portante composta da orditura principale e secondaria in legno lamellare di Abete GL24h;
  • Assito di calpestio con perlinato in legno massiccio di Abete C24 ed eventuale doppio assito o pannello OSB/3 per rendere il piano rigido;
  • Telo freno vapore per regolarizzare il flusso del vapore;
  • Isolante in pannelli di lana di roccia o fibra di legno;
  • Membrana traspirante impermeabile;
  • Pacchetto di ventilazione ottenuto con una doppia listellatura, (la prima di ventilazione, perpendicolare alla linea di gronda, la seconda di supporto alle tegole parallela alla linea di gronda sulla quale posano le tegole);
  • Manto di copertura con elementi in laterizio o di altro materiale.

La stratigrafia "tipo" degli elementi che costituiscono un solaio di copertura non può essere univoca e deve essere in funzione dell'ambiente climatico in cui sarà realizzato lo stesso ed in funzione delle esigenze e richieste da parte della committenza ed utenza finale. Pertanto lo staff tecnico della Campigli Legnami, in base allo sviluppo architettonico dell'edificio ed al livello di prestazioni energetiche e di ecosostenibilità prefissi dalla committenza svilupperà lo studio della stratigrafia più opportuna per il raggiungimento degli obbiettivi prefissi.

La ventilazione, creata tra il manto di copertura e lo strato isolante, apporta numerosi benefici tecnico-funzionali tra i quali:

  • DIMINUIRE enormemente la quantità di calore trasmesso dalle tegole (che nelle nostre regioni raggiungono, nei mesi estivi, una temperatura superficiale di circa 70°C) alla struttura sottostante;
  • SMALTIRE il vapore acqueo che trasmigra dagli ambienti sottostanti prima che esso condensi sull'intradosso freddo delle tegole;
  • ESPELLERE e ASCIUGARE eventuali infiltrazione dovute alla concomitanza di forti piogge e vento o all'assorbimento caratteristico delle tegole.

 

In talune circostanze più essere creata anche una doppia camera di ventilazione per le seguenti necessità:

  • Permettere un maggiore raffrescamento in situazioni ambientali estive estreme;
  • Realizzare una vasca all'interno del manto di copertura "necessaria all'inserimento di un impianto Fotovoltaico integrato" senza interrompere il flusso di almeno una camera di ventilazione.


Richiedi Preventivo

Struttura in Legno    

Impiantistica    

Rifiniture interne ed esterne    

ALLEGA PROGETTO ARCHITETTONICO (max. 10 Mb):

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy ed acconsento al trattamento dei miei dati personali:
   

Autorizzo l'invio di news e comunicazioni promozionali da parte di Campigli Legnami: