logo

News

<
Richiedi un Preventivo

 

Una casa in Legno nel Chianti Fiorentino

Work in Progress per la realizzazione di un Edificio in Legno NZEB

27/05/2019

 

Nel comune di Montespertoli nelle vicinanze del Castello di Poppiano, alle porte della campagna del Chianti Fiorentino, stanno proseguendo i lavori riguardanti la realizzazione di una Casa in Legno costituita da un piano fuori terra più soppalchi ed un piano seminterrato in cemento armato. Il progetto architettonico, redatto dall'Ing. Jonata Vignolini, prevede come peculiarità la realizzazione di un piano terra con distribuiti tutti gli ambienti principali dell'abitazione. Il progetto è completato con la realizzazione di un piano seminterrato e di alcuni soppalchi con l'individuazione di locali accessori all'abitazione.

La progettazione dell'edificio è stata perseguita con l'intento di rispettare i principi cardine della BioClimatica e realizzare un Edificio NZEB “Edificio ad energia quasi zero”.

Un Edificio NZEB ad elevato comfort ambientale è realizzabile solo attraverso una progettazione integrata in cui vengono uniti differenti contributi tecnici al fine di ottenere un involucro altamente efficiente e compensare la minima richiesta di energia con apporti da fonti rinnovabili.

La progettazione integrata abbinata a scelte costruttive e impiantistiche innovative, applicate tramite un'indagine a tutto campo dei costi e dei benefici, consente di costruire edifici con elevati standard di vivibilità e risparmio energetico contenendo i costi di costruzione. Pertanto nel rispetto del Budget imposto dalla committenza e di concerto con il Progettista Architettonico l'ufficio tecnico della Campigli Legnami ha sviluppato i dettagli costruttivi e lo schema impiantistico necessari per poter certificare l'Edificio NZEB.

 

L'edificio strutturalmente è stato concepito con un piano seminterrato rigido costituito da una scatola in cemento armato con sopra la struttura in legno. Quest'ultima invece è stata prevista duttile con struttura tipo Platform Frame e sopra a chiusura dell'involucro in legno una copertura rigida a pannelli XLAM.

 

L'edificio in legno ed il piano seminterrato saranno composti da un involucro edilizio con le seguenti caratteristiche tecniche:

- Strutture di fondazione a platea in c.a.;

- Strutture verticali del piano seminterrato a setti in cemento armato;

- Solaio d'interpiano su piano seminterrato in latercemento;

- Strutture verticali fuori terra a telaio “Platform Frame” in legno di abete KVH con pannelli di controventamento OSB/3 ed isolante interno in Lana di Roccia;

- Appoggio delle pareti in legno su cordolo in cemento armato impermeabilizzato ed isolato;

- Solaio d'interpiano in legno e soppalchi composti  da orditura primaria e secondaria in legno lamellare GL24h oltre a perlinato in legno di Abete C24 e sovrastante pannello OSB/3 di irrigidimento;

- Solaio di copertura composto da pannelli in XLAM e travi in Acciaio S275;

- Isolamento del pacchetto di copertura con pannelli in Lana di Roccia di sp. 18,00 cm e densità 130 kg/mc;

- Finitura delle pareti esterne con cappotto in Lana di Roccia di sp. 8,00 cm a densità 110 kg/mc ed intonachino ai sali silossanici STO Therm Classic;

- Portoncini blindati modello Medea della Silvelox;

- Infissi esterni in Legno/Alluminio a triplo vetro della FeaTrade modello Uni-One Complanare Uniform;

- Schermatura esterna degli infissi con frangisole impacchettabili Metalunic V della Griesser.

 

Se da un lato nell'edilizia contemporanea le costruzioni sono sempre più isolate e l'accento è sempre più spostato verso le problematiche legate al raffrescamento, le potenze specifiche coinvolte sono sempre più ridotte lasciando ampio spazio all'adozione di impianti elettrici con sistemi ad aria e totale assenza di immissione in aria di polveri sottili e CO2.

Pertanto in conseguenza del ridotto apporto energetico necessario per riscaldare gli ambienti, è stato deciso di inserire una VMC con recuperatore di calore “Zehnder ComfoAir Q 600” che abbinata ad una batteria di post/pre-trattamento dell'aria è in grado di dare il minimo apporto energetico necessario per riscaldare e raffrescare gli ambienti dell'edificio.

Una corretta progettazione e realizzazione di un impianto a VMC genera i seguenti vantaggi:

- Prevenire problemi di condense e muffe. 

- Protezione da danni causati dall'umidità all'edificio.

- Aumento del comfort interno grazie ad un giusto livello di umidità.

- Risparmio sui costi di riscaldamento grazie all'elevatissimo rendimento dell'impianto.

- Risparmio sui costi di raffrescamento estivo grazie all'elevatissimo rendimento dell'impianto.

- Benessere e comfort ambientale grazie al filtraggio ed il ricambio dell'aria.

 

L'impianto di riscaldamento/raffrescamento è completato da una Pompa di Calore Aria/Acqua “Aquarea della Panasonic” collegata alla batteria di post/pre-trattamento dell'aria e a due ventilconvettori idronici, uno posizionato a piano terra ed uno a piano seminterrato, da poter azionare in casi di emergenza in cui si sia verificato un eccessivo surriscaldamento degli ambienti.

 

La dotazione impiantistica dell'edificio è completata con le seguenti componenti:

- Acqua Calda Sanitaria in pompa di calore da 300lt della Panasonic;

- Impianto di Autoclave con serbatoio d'accumulo da 1.000 lt;

- Impianto Idro Termo Sanitario;

- Cisterna per raccolta della acque piovane da 50.000 lt per uso irriguo del giardino;

- Impianto Elettrico Domotico MyHome della BTicino linea Living Now;

- Impianto Fotovoltaico con pannelli LG340.

 

La progettazione integrata ha riguardato anche lo studio degli arredi interni, eseguito in collaborazione di Arredostudio, che spesso risultano in conflitto con la dotazione impiantistica dello stesso edificio e più precisamente con la distribuzione delle bocchette della VMC e dei ventilconvettori.

 

L'involucro dell'edificio sarà verificato mediante Termocamera e Blower Door Test.

 

Committente: Privato

Realizzazione Opere Edili: Impresa Edile Vignolini Emiliano

Realizzazione Struttura in Legno: Campigli Legnami

Arredi Interi: Arredostudio

Progettista e D.L. Strutturale: Ing. Jonata Vignolini

Progettista e D.L. Architettonici: Ing. Jonata Vignolini e Geom. Graziano Paciscopi