Dettagli Costruttivi “Case in Legno”

La posa a regola d'arte delle Soglie/Davanzali

17/02/2019

Un Edificio in Legno NZEB ad elevato comfort ambientale è realizzabile solo attraverso una progettazione integrata in cui vengono uniti differenti contributi tecnici al fine di ottenere un involucro altamente efficiente garantendone la durabilità nel tempo. Pertanto ne consegue che di fondamentale importanza è lo studio accurato dei dettagli costruttivi che compongono l'involucro di un edificio. Al fine di garantire una durabilità nel tempo di una Casa in Legno è necessario conoscere le proprietà del materiale legno in maniera da risaltarne le qualità e non accentuarne i difetti.

Il legno ha delle caratteristiche fisiche ben definite che lo rendono un materiale da costruzione ecosostenibile, efficiente energeticamente e soprattutto molto resistente agli eventi sismici. Al tempo stesso risulta vulnerabile se nel tempo rimane a contatto con ristagni di acqua che con la presenza di ossigeno creano l'ambiente giusto per lo sviluppo di funghi, muffe ed organismi xilofagi.

Alla luce di quanto esposto diventa di fondamentale importanza lo studio dei dettagli costruttivi per un edificio in legno.

Di seguito viene trattato il nodo che riguarda la posa di un davanzale di una finestra in maniera da garantire una tenuta all'acqua, aria e vento garantendo efficienza energetica e durabilità nel tempo.

Per garantire l'efficienza energetica deve essere previsto un sottobancale composto da un materiale isolante tipo XPS in grado di avere una notevole resistenza alla compressione ed avere un assorbimento dell'acqua quasi nullo. Sopra al sottobancale dovrà essere creata una vasca impermeabile su cui appoggiare la soglia. Sul lato interno del sottobancale deve essere previsto il taglio termico della soglia con un materiale isolante tipo Purenit in grado di avere una notevole resistenza alla compressione da sopportare il carico dell'infisso e garantire la stabilità dimensionale nel tempo. Lateralmente alla soglia per completare la correzione del ponte termico è opportuno inserire dei listelli di isolante in maniera da distaccare la stessa soglia dalla struttura in legno della parete. Il sottobancale può essere incollato sopra la struttura in legno con una malta impermeabile tipo StoFlexyl risvoltata sui lati delle spallette in maniera da realizzare un terzo livello di tenuta all'acqua. Sopra il sottobancale può essere realizzato un secondo livello di tenuta mediante la realizzazione di una vasca impermeabile con il sistema StoFentra Guard. La soglia in pietra deve essere incollata sopra la vasca di tenuta con dei cordoni di colla tipo StoColl Fix in maniera da creare un piccolo intercapedine in cui far defluire la possibile infiltrazione. Con questo sistema oltre alla tenuta della soglia sono stati creati altri due livelli di tenuta mediante l'incollaggio del sottobancale con StoFlexyl e la realizzazione della vasca con lo StoFentra Guard che garantisce pure una possibile fuoriuscita della possibile infiltrazione. La tenuta all'aria e vento del nodo deve essere garantita dal sistema di tenuta che viene realizzato fra infisso e Purenit che sarà analizzato in un'altra news.


Per maggiori approfondimenti si veda il seguente video o il sito STO al seguente link.



Richiedi Preventivo

Struttura in Legno    

Impiantistica    

Rifiniture interne ed esterne    

ALLEGA PROGETTO ARCHITETTONICO (max. 10 Mb):

Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy ed acconsento al trattamento dei miei dati personali:
   

Autorizzo l'invio di news e comunicazioni promozionali da parte di Campigli Legnami: